Mind-Body.it

Sunday, Jul 23rd

  • Crea un account
    *
    *
    *
    *
    *
    Fields marked with an asterisk (*) are required.

Superare la vergogna

Valuta questo articolo
(1 vote)

Scritto da Paolo Assandri

shutterstock 102476615Chi non ha mai provato un sentimento di inadeguatezza? Chi non ha mai pensato, almeno una volta nella vita di non essere abbastanza? Chi non ha mai provato vergogna nella sua vita? Chi dice di non averlo mai fatto, probabilmente non si è mai reso conto di aver fatto esperienza della vergogna.
Ma cos'è la Vergogna? E' un sentimento che tutti proviamo o è solo di alcuni? Secondo Brené Brown, professoressa e ricercatrice americana della Università di Houston, tutti gli esseri umani provano vergogna e questa può essere scatenata da qualsiasi tipo di stimolo.


Dr. Brown definisce la Vergona come "...un sentimento profondamente doloroso legato alla convinzione che siamo difettosi e quindi non degni di essere accettati ed amati [...] La vergogna crea sentimenti di paura, colpa e di disconnessione".
In effetti la Vergogna influenza pesantemente la nostra vita. Per scongiurarla, possiamo evitare persone, luoghi e situazioni. Possiamo decidere di vestirci in un certo modo per nasconderci. Possiamo decidere di strafare o di non fare nulla. Possiamo darci a comportamenti che ci anestetizzano emotivamente e non ci fanno sentire l'imbarazzo o il dolore (abuso di alcol, droghe, sesso, gioco d'azzardo, cibo). Per evitarla possiamo costruirci una vita che non ci soddisfa e che ci fa male.
La cattiva notizia è che la Vergogna non può essere eliminata. Non possiamo diventare perfetti sempre e in qualsiasi occasione; ci saranno situazioni in cui ci sentiremo fuori luogo, ci saranno errori più o meno pubblici, ci saranno momenti di imbarazzo più o meno intenso. La buona notizia è che, anche se non possiamo eliminarla dal nostro vocabolario emotivo, possiamo imparare a diventare sempre più bravi ad affrontarla e gestirla di modo che questa non condizioni più la nostra vita.
Dr. Brown ci indica allora alcuni passi necessari affinchè sia possibile affrontare e gestire la vergogna in modo positivo:

Passo 1: "Riconoscere la Vergogna"

Per affrontare la vergogna, dobbiamo in primo luogo essere in grado di riconoscerla. Se non siamo consapevoli di provare Vergogna, come potremmo fare a prendere provvedimenti? Dr. Brown sostiene che la vergogna sia sperimentata prima a livello fisico e poi a livello mentale. La Vergogna può manifestarsi con una varietà di sintomi fisici tra cui nausea, tremori e sensazione di calore nel viso e nel petto.
E' importante che ognuno di noi capisca quale sono i sintomi fisici della vergogna. Cosa succede nel nostro corpo quando siamo in imbarazzo? Arrossiamo? Sperimentiamo una vampata di calore? Ci gira la testa? Tratteniamo il fiato?
Solo quando siamo consapevoli della Vergogna, possiamo fare delle nuove scelte ed evitare che sia lei a prendere il comando delle nostre azioni.

Passo 2: "Praticare una Consapevolezza Critica"

Quando ci vergogniamo, pensiamo di essere gli unici al mondo a provare Vergogna e immaginiamo che ci sia qualcosa che non vada in noi. Ma la realtà è che tutti provano vergogna, anche le persone (apparentemente) sicure di sé.
Secondo Dr. Brown, tutti noi abbiamo una tendenza ad avere una visione idealizzata di noi stessi. Pensiamo che solo quell'ideale di noi possa essere amato ed accettato. Ci sono però delle nostre caratteristiche che cozzano con questo ideale e che ci fanno sentire inadeguati provocando vergogna e imbarazzo. Quando ci troviamo di fronte a queste caratteristiche, pensiamo allora di dover assolutamente cambiare certi nostri tratti per adeguarci al nostro ideale, oppure dobbiamo impegnarci a nasconderli. E spesso facciamo questo mettendo a repentaglio la nostra salute e minando la possibilità di essere felici.
E' importante diventare consapevoli di tutte le aspettative che abbiamo nei confronti di noi stessi per conoscere meglio l'ideale a cui aspiriamo e che spesso inquina la nostra vita. Dr. Brown suggerisce di porsi alcune domande importanti sul ruolo che le influenze esterne hanno su questo ideale:

  • Quali sono le aspettative sociali a cui mi adeguo? Quali sono i messaggi che provengono dall'esterno (famiglia, amici, scuola, giornali, TV etc..) che accetto?
  • Perché esistono queste aspettative?
  • Come funzionano queste aspettative?
  • Come viene influenzata la nostra società da queste aspettative?
  • Chi è effettivamente il beneficiario di queste aspettative?

Dr. Brown sostiene poi l'importanza di porsi delle domande più personali per fare un esame di realtà più personalizzato:

  • Quali sono le aspettative su me stesso/a?
  • Queste aspettative sono realistiche?
  • Sto descrivendo come voglio essere io o come gli altri vogliono io sia?

Passo 3: "Comunicare... Non isolarsi!"

Secondo Dr. Brown "... mettersi in comunicazione con gli altri è il più importante e potente atto di resilienza" (n.d.a. per resilienza la capacità dell'uomo di affrontare le avversità della vita, di superarle e di uscirne rinforzato e addirittura trasformato positivamente). Dr. Brown dice che: "Indipendentemente da chi siamo, da come siamo cresciuti o da ciò in cui crediamo, tutti noi combattiamo delle battaglie silenziose e nascoste contro la sensazione di non essere abbastanza bravi, di non avere abbastanza e di non essere abbastanza integrati nella nostra comunità. Quando troviamo il coraggio di condividere le nostre esperienze e la compassione di sentire le storie degli altri, costringiamo la vergogna a uscire dal suo nascondiglio e a terminare il suo silenzio"
Dr. Brown porta l'esempio di una donna che aveva intervistato e che le aveva spiegato di come si sentisse in imbarazzo per la sua famiglia. La moglie di suo padre era molto più giovane di lei e sua madre si era sposata sei volte. Ogni volta che si trovava vicino a persone che sostenevano di avere famiglie perfette, si sentiva profondamente giudicata per le scelte della sua famiglia. Questa donna usava la sua vergogna per empatizzare e mettersi in comunicazione con gli altri. Se qualcuno rivelava qualcosa di imbarazzante sulla sua famiglia e per questo veniva giudicato, allora intervieniva e iniziava a parlare della sua famiglia: "Se tutti dicessero la verità, nessuno sentirebbe di essere l'unico ad avere una famiglia 'incasinata'. Cerco di aiutare queste persone perché so cosa vuol dire trovarsi in quella posizione. Ci si sente molto soli" aveva confessato la donna a Dr. Brown.

Passo 4: "Parlare di Vergogna e Mostrare la Vergogna"

Cercare di articolare un discorso mentre siamo imbarazzati e ci stiamo vergognando non è facile, specialmente se siamo talmente arrabbiati, offesi o frustrati da rendere difficile esprimere veramente come ci sentiamo in quei momenti. Dr. Brown sostiene che "Parlare della nostra vergogna mentre la proviamo ci permette di dire agli altri come ci sentiamo e di chiedere ciò di cui abbiamo bisogno".
Per meglio capire cosa intenda la ricercatrice, cito un esempio che lei stessa riporta:
Una sua paziente le aveva fatto presente un episodio che si presentava ogni volta che andava a trovare la madre: "Ogni volta che vado a trovare mia madre, la prima cosa che mi dice è 'Mio Dio! Sei ancora grassa!' e l'ultima cosa che dice quando sto per uscire da casa sua è "Speriamo che tu perda un po' di peso'"
Ecco come Dr. Brown aveva invitato la donna a rispondere: "Mi sento così male ogni volta che dici queste cose sul mio peso. Mi fa davvero male. Sembra che l'unica cosa che ti importi è come appaio. Se il tuo tentativo è di farmi sentire male così cambierò, non funziona con me. Mi fa sentire ancora peggio riguardo me stessa e riguardo la nostra relazione. Ogni volta che lo fai, mi ferisci profondamente". In questo modo la donna aveva trovato il modo di esprimere il suo disappunto e il suo dolore, dando così a se stessa e alla madre la possibilità di migliorare qualitativamente la loro relazione.
Naturalmente per affrontare la vergogna e superarla, ci vuole pazienza e tenacia. Ma con un po' di perseveranza e di curiosità, chissà cosa potrebbe succede...
Vi invito a leggere i due libri tradotti in di Brené Brown (ed. Ultra):

  • "Osare in grande. Come il coraggio della vulnerabilità trasforma la nostra vita in famiglia, in amore e sul posto di lavoro"
  • "I doni dell'imperfezione. Abbondona chi credi di dover essere e abbraccia chi sei"

Last but not least...questo è un video che non potete perdere...

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Continua in questa categoria: « Sviluppo dell’autostima nei bambini
Login to post comments
Sei qui: Articoli - Mind - Superare la vergogna

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai nell'apposita sezione . privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information
dy>