Mind-Body.it

Tuesday, Nov 21st

  • Crea un account
    *
    *
    *
    *
    *
    Fields marked with an asterisk (*) are required.

Sviluppo dell’autostima nei bambini

Valuta questo articolo
(0 voti)

Scritto da Ilaria Landucci

shutterstock 175059872L'autostima è l'insieme delle valutazioni che l'individuo matura sul proprio conto.

Questo concetto è strettamente legato a quello del sé , ovvero, per valutarci dovremo sapere come siamo fatti ma nell'autostima prevale la volontà di stabilire quanto valiamo, anziché cercare di comprendere noi stessi. Il nostro senso di autostima nasce attraverso il riconoscimento di chi riteniamo, per noi, importante e quando sentiamo di essere apprezzati dagli altri per quello che siamo; lo sviluppo dell'amore è un requisito fondamentale affinché tutto ciò avvenga serenamente.

 

I genitori amano i propri figli ma non è detto che tutti siano capaci di esprimere al meglio questo sentimento, perché risiede proprio qui la difficoltà, nell'espressione, nella manifestazione appropriata, e più di tutto nella ricezione del bambino.

I bambini mostrano una marcata competenza nel farci capire il loro bisogno di essere visti; quante volte ci è capitato al parco giochi di sentire " guardami mamma!!!"e voltandoci abbiamo osservato il nostro piccolo alle prese con lo scivolo o a dondolarsi sull'altalena. Spesso a tale azione del bambino segue la reazione del genitore , ad esempio " bravissimo!", esclamazione detta, ovviamente, per amore ma non corretta perché collega l 'essere del piccolo con il risultato da lui ottenuto. Il bambino non ha mai pensato di dovere essere bravo per divertirsi sull'altalena e chiedendo di guardarlo voleva esclusivamente questo "essere visto", essere confermato, come persona, mentre vive una nuova esperienza. Genitore e figlio stanno parlando due lingue diverse.

Altri genitori adottano un meccanismo di espressione emotiva che prevede, invece, la concentrazione su se stessi : "Attento a non cadere!", " Se salti ti fai male!". Ogni stato d'ansia diventa un freno per lo sviluppo dell'autostima. Le frasi del genitore , tradotte nel linguaggio del bambino, saranno: " Non credo che tu ce la possa fare" " Non sei capace".

Cosa otterremo? Il bambino sposterà la sua attenzione sui sentimenti del genitore e non sulla sua esperienza, come dovrebbe essere. Se poi, il comportamento della madre o del padre insisterà su questa linea il figlio diverrà collaborativo , manifestando a sua volta ansia o divenendo impacciato e maldestro per conformarsi alle aspettative del genitore.

Come è possibile , allora, alimentare l'autostima nei bambini?

Riconosciamoli per quello che ci chiedono. La mamma al parco giochi potrebbe semplicemente guardare il piccolo e sorridergli o salutarlo con la mano, gli confermerebbe la sua esperienza e il suo bisogno di essere visto, soddisfacendo il desiderio di essere amato . I genitori ansiosi potrebbe stare accanto al bambino dicendoli " deve essere molto divertente saltare da qui... vero? " e vedendo il bimbo impaurito " ma forse fa anche un po' di paura ?".
In questo modo i genitori danno la possibilità ai figli di utilizzare un linguaggio personale che è uno dei requisiti principali per sviluppare una sana autostima, ma i bambini lo acquisiranno se e solo se mamma e papà si impegneranno nell'interpretare le loro espressioni , i loro sentimenti e la loro emotività.
Cerchiamo di "vedere" i bambini prima di imparare ad esprimere il loro "essere" con le parole.

" lo sviluppo dei bambini non è un mistero. E' una sfera di cristallo. Bisogna solo imparare a leggerla. "Susan Engel.

Login to post comments
Sei qui: Articoli - Mind - Sviluppo dell’autostima nei bambini

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai nell'apposita sezione . privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information